Maurizio Martina è il nuovo ‘capo’ del PD fino al Congresso

ACQUISTI

Dopo la direzione del Partito Democratico di oggi, sarà Maurizio Martina a guidare il partito fino all’assemblea nazionale, la quale porterà a nuove primarie.

Assente Matteo Renzi, che aveva già rilasciato delle dichiarazioni questa mattina al Corriere Della Sera, lasciando intendere che il suo percorso al PD era finito come Segretario. Secondo quanto risulta, Renzi dovrebbe restare all’interno del partito, non dovrebbe ricandidarsi alle nuove primarie, che si terranno in una data da scegliere nella prossima assemblea nazionale del 15 Aprile.

Per quanto riguarda le ipotesi di governo, Martina tiene la linea del partito, restando all’opposizione e lasciando il campo ai due vincitori delle elezioni, Lega e M5S. Si cercherà il massimo della collegialità, ha dichiarato Maurizio Martina, una sorta di leader temporaneo finché non si analizzerà a fondo la sconfitta del 4 Marzo. Non è detto, comunque, che Renzi resti all’interno del partito, potrebbe crearne uno personale, lasciando spazio al PD ad altre personalità.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Migranti, hotspot di Lampedusa pieno: oltre 1.700 persone ospitate

Il centro di accoglienza di Lampedusa è in difficili condizioni, dopo gli arrivi delle ultime 24 ore, con circa...
spot_img