Salvini: “Non rispetteremo il limite del 3% debito/PIL”

ACQUISTI

Matteo Salvini chiarisce la posizione economica della Lega a poche settimane dalla stesura del Def, che potrebbe coinvolgere il nuovo governo tra Lega e Movimento 5 Stelle.

“Non rispetteremo il tetto del 3% se non porterà vantaggi ai cittadini italiani – ha dichiarato Salvini – se in nome di quei vincoli dobbiamo licenziare non lo rispetteremo” ha concluso Salvini sull’argomento, su cui ha fatto gran parte della campagna elettorale.

Inoltre propone la flat tax al 15% ed una “pace fiscale” col Fisco per chi ha cartelle aperte. Sull’euro si lavora ad un piano B, nel caso arrivassero solo risposte negative dall’Unione Europea. Conferma di voler consolidare i rapporti con la Russia. Ha concluso parlando di immigrazione, un altro punto fondamentale della Lega, dicendo che Macron sta attuando il programma della Le Pen (storica alleata di Salvini) e che la Lega al governo farà lo stesso.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, ministro Manfredi: “Università in presenza al 50% da febbraio”

Il ministro dell'Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, ha parlato della riapertura degli atenei, oltre che della proroga dell'anno...