La raccolta dati di Facebook avviata da Bannon, la ‘mente’ di Trump

ACQUISTI

Sembrerebbero esserci novità nello scandalo di compravendita di dati su Facebook tramite la Cambridge Analytica, società che ha raccolto dati da circa 50 milioni di utenti con la sua applicazione.

Secondo una ‘talpa’, sarebbe l’ex stratega di Trump, Steve Bannon, ad aver chiesto la profilazione di milioni di utenti alla società Cambridge Analytica, quindi l’inchiesta si fa scottante per la politica americana. I dati sono stati raccolti durante la campagna elettorale, si fa sempre più probabile l’ipotesi che siano stati usati per migliorare la propria corsa alla Casa Bianca. La posizione di Facebook è l’indignazione, i vertici della multinazionale e leader dei social network si pone come vittima dell’intera vicenda che la vede coinvolta. Al momento lo staff di Trump non ha risposto alle accuse che arrivano dalla stampa americana, sicuramente una risposta arriverà, visto il peso mediatico della vicenda.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 1 marzo: altri 13 mila casi. Netto aumento terapie intensive

I dati di oggi 1 marzo sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...