Siria, 40 morti a Duma con attacco chimico

ACQUISTI

Torna il terrore in Siria, nella città, Duma, dove c’è la maggior concentrazione di ribelli siriani, vicino Damasco, con 40 morti a causa di un attacco chimico.

Le forze di soccorso accusano Al Assad di aver usato armi chimiche contro i civili, tra cui anche donne e bambini. Non è la prima volta che il regime siriano ha ripreso gli attacchi nella capitale Duma, con aerei e bombe, con un tentativo di tregua da parte dei ribelli della città, evidentemente non andato a buon fine.

A questo punto la vicenda diventa politica, con gli Stati Uniti che attaccano la Russia per il loro sostegno ad Assad, anche se Mosca ha già negato l’utilizzo di armi chimiche. Ora i ribelli continueranno a lasciare la città, cosa che avevano iniziato a fare ad inizio mese, l’ultima roccaforte dei ribelli e proprio per questo sotto attacco.

SEZIONI

Ultime notizie

Isis, rivendicato l’attentato kamikaze a Baghdad

L'Isis ha rivendicato l'attentato kamikaze dei giorni scorsi a Baghdad (Iraq), che ha colpito un mercato in centro città...