Mark Zuckerberg: Colpa mia, ci sono altre società coinvolte nello scandalo dati

ACQUISTI

Si è presentato davanti le commissioni commercio e giustizia, per fare mea culpa e prendersi la colpa della compravendita dei dati che ha visto Facebook finire nel mirino delle cronache.

“Non è solo Cambridge Analytica ad aver venduto i dati”, così il CEO di Facebook ha commentato la vicenda che ha travolto Facebook nelle ultime settimane, confermando che il problema è diffuso e va risolto. Secondo le parole di Zuckerberg, ci sono state interferenze anche nelle elezioni e nelle campagne elettorali, così come rimane il problema delle fake news, che non vengono gestite da Facebook.

Ha risposto alle domande di 44 senatori, di tutte le forze politiche, che lo hanno incalzato sui temi del momento. Le domande sono state, come ci si aspettava, molto vicine al tema di Cambridge Analytica, con Zuckerberg che si è difeso dicendo che Facebook andrà fino in fondo e che non accadrà più.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Boris Johnson: “Variante inglese più mortale”

Il premier britannico Boris Johnson ha comunicato gli ultimi esami sulla variante inglese, durante il suo aggiornamento giornaliero sul...