Consultazioni, Di Maio: “No a Berlusconi, serve un passo di lato”

ACQUISTI

A conclusione della giornata di Consultazioni, il presidente della Repubblica ha ricevuto il Movimento 5 Stelle, con Di Maio che uscendo ha confermato i veti su Forza Italia.

Di Maio ha commentato la vicenda siriana ponendo dubbi sull’utilizzo di armi chimiche da parte di Assad, ma comunque condannandone l’utilizzo. Il leader del Movimento 5 Stelle ha invitato Berlusconi, dopo la ‘battutaccia’ sull’essere anti-democratici, a fare un passo di lato ed aprire la strada ad un governo con la Lega, con la quale ci sono sinergie istituzionali.

Nel centrodestra tramite il capogruppo Centinaio si prendono le distanze dalle parole di Berlusconi, invitando, quindi, il Movimento 5 Stelle al dialogo. Ora domani il capo dello Stato riceverà le cariche istituzionali delle Camere ed il Presidente emerito Giorgio Napolitano. Alla conclusione delle Consultazioni verrà presa una decisione da parte di Mattarella, se affidare un pre-incarico o meno.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, ministro Manfredi: “Università in presenza al 50% da febbraio”

Il ministro dell'Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, ha parlato della riapertura degli atenei, oltre che della proroga dell'anno...