Gentiloni: “Armi chimiche in Siria non accettabili, rimaniamo alleati USA”

ACQUISTI

Il premier in carica Paolo Gentiloni ha riferito in Parlamento della situazione in Siria, chiarendo anche la posizione dell’Italia, che non è neutrale, secondo il Presidente del Consiglio.

“Non possiamo accettare armi chimiche”

Paolo Gentiloni ha allertato che a 100 anni dalla Prima Guerra Mondiale, non si può accettare l’utilizzo delle armi chimiche. Una guerra non basata sulla ragione, ma occorre trattare con i regimi della zona per far si che dopo 7 anni di guerra si possa porre la parola fine ai conflitti, così ha voluto mettere in chiaro la situazione siriana il premier Gentiloni.

La Russia si schieri con gli alleati

Il punto sulla posizione della Russia di Putin era il più atteso, Gentiloni ha chiesto al Cremlino di schierarsi con gli alleati e di evitare di fare il gioco di Assad. “L’Italia non è neutrale, non abbiamo cambiato la nostra linea tra Russia e Stati Uniti, rimaniamo con gli alleati atlantici” ha concluso Paolo Gentiloni.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 18 gennaio: calano positivi e tamponi. Sono 8 mila i contagi

I dati sul coronavirus in Italia di oggi 18 gennaio sono forniti dalla Protezione Civile via web. Nei giorni...