Rivoluzione Facebook: fino a 15 anni solo con un genitore

ACQUISTI

Cambiamenti nelle politiche di privacy di Facebook, da oggi gli iscritti con meno di 15 anni dovranno avere il permesso dei genitori per compiere azioni sul social network.

Lo ha annunciato direttamente Facebook con una nota ufficiale, questo per adeguarsi al Regolamento Europeo sulla privacy, dopo le note vicende che lo hanno messo in crisi mediatica per la vendita dei dati degli utenti.

Secondo il Regolamento Europeo, chi ha meno di 15 anni deve avere una versione ‘limitata’, per censurare alcune informazioni che vengono proposte dal social network, come inserzioni politiche o religiose. Bisognerà vedere se si riuscirà ad evitare che i giovani iscritti aggirino la norma, magari impostando un’età più alta, come facevano con il limite di iscrizione a 13 anni, in questo caso Facebook garantisce che sono previsti nuovi centri online per l’educazione dei ragazzi. La norma partirà dal 25 maggio, ha comunicato Facebook.

SEZIONI

Ultime notizie

Vaccini, Conte: “Azioni legali contro AstraZeneca e Pfizer. Persi 4,6 milioni di dosi”

La questione del taglio delle dosi di vaccino è arrivata anche alla presidenza del Consiglio, con il premier Conte...