Siria, impedito l’accesso agli operatori OPAC a Duma

ACQUISTI

Secondo gli operatori OPAC che sono in Siria per poter indagare sugli attacchi chimici, ci sarebbe stati spari contro il team di sicurezza ONU che si trovava a Duma.

Dopo la notizia di ieri, che vedeva superati i problemi di sicurezza per gli operatori OPAC per l’entrata a Duma, si pensava che potessero entrare in città in poche ore, mentre sono ancora bloccati fuori, senza poter indagare sugli attacchi chimici che hanno causato il contrattacco occidentale.

L’ONU ha dichiarato che le indagini sull’attacco chimico in Siria cominceranno solo quando i loro operatori potranno entrare senza limiti a Duma. Ieri anche la TV siriana aveva annunciato l’arrivo degli operatori OPAC. Nel frattempo sembrerebbe che i militari russi abbiano trovato un laboratorio chimico a Duma usato dai miliziani per la fabbricazione di armi chimiche. Una tesi che va a favore del “falso attacco chimico” come ha più volte ribadito l’ambasciata russa ed i vertici russi.

 

SEZIONI

Ultime notizie

Scuola, il Tar riapre le classi in Campania dal primo febbraio

Le scuole superiori riapriranno anche in Campania, dopo la decisione del Tar che ha bocciato l'ordinanza del governatore De...