Strage sulle Alpi, 5 vittime italiane e 3 feriti

ACQUISTI

Quattordici persone sono stati costretti a passare una notte fuori da un rifugio, a causa di una tempesta che gli ha impedito di raggiungere un riparo. Tra le vittime una guida italiana che viveva in Svizzera e tre persone di Bolzano.

L’escursione era partita da Chamonix e doveva portare le quattordici persone a Zermatt, ma sono stati fermati alle 6,30 da una tempesta, secondo quanto reso noto dai soccorsi. Una delle vittime è la guida alpina Marco Castiglioni, di 59 anni, residente in Svizzera, le altre tre vittime di Bolzano sono Elisabetta Paolucci, Marcello Alberti e sua moglie Gabriella Bernardi.

Inoltre contemporaneamente due persone sulle Alpi bernesi sono rimaste vittima delle basse temperature e della stanchezza, trovati a oltre 4mila metri, nella zona del Monte Monch. I soccorsi non sono potuti intervenire subito a causa del brutto tempo che imperversava nella zona dove si trovavano di due giovani alpinisti.

SEZIONI

Ultime notizie

AstraZeneca, smentita la vendita di fiale ad altri Paesi

AstraZeneca ha smentito le voci che parlavano di ritardi dovuti ad una vendita di fiale ad altri Paesi, come...