Strage sulle Alpi, 5 vittime italiane e 3 feriti

vittime alpi

Quattordici persone sono stati costretti a passare una notte fuori da un rifugio, a causa di una tempesta che gli ha impedito di raggiungere un riparo. Tra le vittime una guida italiana che viveva in Svizzera e tre persone di Bolzano.

L’escursione era partita da Chamonix e doveva portare le quattordici persone a Zermatt, ma sono stati fermati alle 6,30 da una tempesta, secondo quanto reso noto dai soccorsi. Una delle vittime è la guida alpina Marco Castiglioni, di 59 anni, residente in Svizzera, le altre tre vittime di Bolzano sono Elisabetta Paolucci, Marcello Alberti e sua moglie Gabriella Bernardi.

Inoltre contemporaneamente due persone sulle Alpi bernesi sono rimaste vittima delle basse temperature e della stanchezza, trovati a oltre 4mila metri, nella zona del Monte Monch. I soccorsi non sono potuti intervenire subito a causa del brutto tempo che imperversava nella zona dove si trovavano di due giovani alpinisti.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here