Cala la disoccupazione giovanile di 0,9 punti: 31,7% ai minimi dal 2011

ACQUISTI

Buone notizie dall’Istat nella rilevazione di marzo, con una disoccupazione stabile all’11% ed un lieve discesa della disoccupazione giovanile di 0,9 punti percentuali, toccando il minimo da dicembre 2011 alla cifra di 31,7%.

Secondo l’istituto di statistica, nel mese di marzo c’è stato un incremento dell’occupazione nella fascia 15-34 anni, con +68mila posti di lavoro in più, mentre calano gli occupati 35-49 anni con un -59mila posti di lavoro ed un incremento nella fascia 50-64 con +53mila posti di lavoro.

Per quanto riguarda l’incremento, di 62mila occupati, 56mila sono lavoratori indipendenti, mentre sono 6mila quelli dipendenti. Cala di 2mila unità il numero di contratti stabili, mentre quelli a termine salgono di 8mila unità. Siamo ancora 5 punti percentuali a livello nazionali rispetto ai valori pre-crisi, quando la disoccupazione generale si attestava su valori del 6%, rispetto all’11% attuale.

SEZIONI

Ultime notizie

Camera, le repliche in Aula di Conte: “Il mio appello è chiaro. Progetto serio”

Dopo il discorso di questa mattina, il premier Conte ha tenuto una nuova dichiarazione per rispondere alle sollecitazioni dei...