Di Maio: “No ai governi tecnici, rischio voto”

ACQUISTI

Alle 10 puntuale è arrivata la delegazione del M5S al Quirinale per discutere con Mattarella della prossima fase, che vedrà, probabilmente l’assegnazione di un incarico. Di Maio si è mostrato aperto ad altre soluzioni, sempre basate sul contratto alla tedesca.

Il leader del M5S ha dichiarato che non sarà disponibile ad un governo tecnico, ma solamente ad un contratto di governo con la Lega, facendo anche un passo indietro sul nome del premier, che potrà essere terzo.

Nel suo intervento, Di Maio, ha ripercorso i 60 giorni passati, con i tentativi di alleanza prima con la Lega e poi con il PD. “Ci abbiamo provato, ma non c’erano i presupposti per la formazione di un governo nei passati due mesi” così Di Maio ha concluso il discorso al Quirinale. Ora sarà la delegazione del centrodestra ad essere ricevuta da Mattarella.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 aprile: 15 mila casi. Calano i morti

I dati di oggi 11 aprile sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...