Mattarella cita Einaudi: “Rinviò leggi senza coperture”

mattarella einaudi

Nella giornata dell’anniversario dei 70 anni dall’insediamento al Quirinale, Mattarella ricorda Einaudi, dichiarando che il Presidente della Repubblica non è un notaio.

Einaudi è uno dei padri della Repubblica, Sergio Mattarella, ricordandolo, ha voluto trarne spunto per dire che il Presidente della Repubblica è garante della Costituzione e deve verificare le coperture delle varie leggi.

Mattarella ha fatto notare come Einaudi non abbia fatto passare due leggi senza coperture, inviando osservazioni e consigli al governo. In questo caso si parlava di leggi che comportavano un aumento della spesa pubblica senza coperture, in violazione dell’articolo 81 della Costituzione. Il Presidente della Repubblica prende spunto da Einaudi anche sul ruolo di nomina del premier, facendo l’esempio del governo del 1953, in cui il premier non fu quello indicato dalla Democrazia Cristiana, ma bensì venne indicato dal Capo dello Stato.