Quirinale: diktat inammissibili a premier e presidente sui ministri

mattarella diktat salvini

Il Quirinale ha lasciato una dichiarazione ufficiosa, nella quale si mostra irritazione per i diktat di queste ore su alcuni nomi di ministri e sulle pressioni fatte al premier incaricato, Giuseppe Conte.

Le parole non arrivano direttamente da Mattarella, ma il Presidente della Repubblica è chiaramente irritato con Luigi Di Maio e Matteo Salvini sulla questione dei ministri, soprattutto su quello dell’Economia.

Non è piaciuta, a Mattarella, la presa di posizione di Lega e M5S sul nome di Savona, il candidato ministro dell’Economia, una figura che sarebbe vicina alle posizioni anti-euro della Lega. C’è stato uno scontro anche sul tema migranti, con Salvini che ha dichiarato che nonostante le diminuzioni di sbarchi, occorre aumentare le espulsioni, cosa che non è piaciuta a Mattarella, il quale auspica un rapporto tra Africa ed Europa più responsabile.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here