Salvini: “Le navi delle ONG cerchino altri porti”

salvini ong

La vicenda legata ai migranti e le ONG sembra essere vicina allo scontro politico, dopo che Salvini ha parlato di nuovo dei porti italiani e del rapporto con le navi non italiane.

“L’Italia non può più essere complice”, così Salvini ha chiuso la porta alle ONG, con un post su Facebook del Viminale, mentre la Aquarius è in rotta verso la Spagna, dove arriverà domani mattina, secondo fonti dei soccorritori.

Ora la vicenda riguarda altre due ONG, Lifeline e Seefuchs, ai quali sarà riservato lo stesso trattamento dell’Aquarius, rendendo impossibile lo sbarco in Italia. Intanto dall’Aquarius sono sbarcate 500 persone, che sono state trasbordate in due navi della Guardia Costiera ed hanno proseguito verso Valencia. Per Salvini è essenziale combattere il business dell’immigrazione, ha dichiarato che questa è l’unica soluzione per mettersi contro gli scafisti.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here