Saccomanni ha negato alcun ricatto da parte della Germania, come ipotizzato da Tria

ACQUISTI

L’ex ministro dell’Economia, Fabrizio Saccomanni, ha negato il ricatti tedesco sul bail-in, come si era lasciato sfuggire l’attuale ministro Giovanni Tria. Saccomanni ha voluto risolvere la questione con un “Ma figuriamoci”, riguardo un suo coinvolgimento con la Germania.

Durante un convegno franco-italiano a Versailles, Saccomanni ha risposto ad una domanda sulle dichiarazioni di Tria, negando ogni suo coinvolgimento come ipotizzato dal ministro. “La mia deposizione c’era già stata durante la commissione d’inchiesta sul bail-in”, ha dichiarato l’ex ministro dell’Economia.

“Tutto può essere modificato, il consenso internazionale sul bail-in iniziò nel 2011, quando io facevo altre cose”, ha spiegato Fabrizio Saccomanni, sostenendo che il bail-in è stata una misura globale, prima ancora che europea. Il ministro Tria aveva comunque modificato le sue dichiarazione, ritrattando la parte in cui riferiva di un “ricatto” tedesco.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 17 maggio: 3 mila casi positivi. Calo dei tamponi

I dati di oggi 17 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img