Caso Mediolanum, indagato Silvio Berlusconi per corruzione

ACQUISTI

Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, è stato indagato dalla Procura di Roma per corruzione in ambito dell’inchiesta sulle sentenze pilotate del Consiglio di Stato.

Nell’accusa si precisa che i fatti risalgono al 3 marzo 2016, quando ci fu una sentenza del Consiglio di Stato che annullò l’obbligo di cessione di una quota della banca Mediolanum. I Pm sospettano che quella sentenza fu pilotata, sono stati indagati il giudice di quel provvedimento, di un avvocato e di un ex funzionario di Palazzo Chigi, al quale trovarono 250 mila euro in contanti.

Il sospetto è che i giudici abbiano accettato un corrispettivo di denaro in cambio di pilotare una sentenza che valeva circa un miliardo di euro, stando al 10% di quote di Mediolanum, che Bankitalia aveva imposto di vendere, perché in eccesso.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 17 maggio: 3 mila casi positivi. Calo dei tamponi

I dati di oggi 17 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img