Nuovo accordo tra May e Juncker nella notte: nuove garanzie “vincolanti” su backstop

ACQUISTI

Ieri Theresa May è volata a Strasburgo per un incontro con il presidente della Commissione Europea, Jean-Claude Juncker, per provare a migliorare l’accordo raggiunto a novembre sulla Brexit. Oggi è previsto il voto alla Camera dei Comuni, che deciderà il futuro del Regno Unito.

Per evitare di riproporre alla Camera dei Comuni un accordo già bocciato a gennaio, la premier britannica ha trovato un accordo con Juncker per aggiungere nuove garanzie, “legalmente vincolanti”, sul backstop. In particolare si fa riferimento al confine irlandese, punto che non piaceva a molti conservatori del partito della May, ora è stato definito un tempo limite entro il quale decidere, fino al 2020 ci sarà tempo per raggiungere un accordo sul confine irlandese.

Fino a che non si troverà un accordo sul confine irlandese, il Regno Unito resterà nell’Unione doganale, punto che non piace ai brexiters più convinti, che vorrebbero un’uscita più netta e non una soluzione stile “Norvegia”. Oggi si vota questo accordo, votazione prevista in tarda serata, con Jeremy Corbyn che ha già annunciato il voto contrario dei Labour, quindi starà ai tories trovare i numeri per far passare l’accordo.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Black Friday, super sconto per abbonamento 12 mesi del PlayStation Plus

In super sconto l'abbonamento del PlayStation Plus per la settimana del Black Friday, con un prezzo fissato a 39,99...
spot_img