Attentato in due due moschee a Christchurch, Nuova Zelanda, 49 morti. La strage trasmessa su Facebook

attacco terroristico Christchurch nuova zelanda

C’è stato un attentato in Nuova Zelanda, a Christchurch, in due moschee, che ha causato 49 morti per il momento. L’attentatore aveva condiviso post di Traini, il killer di Macerata, ed ha trasmesso la strage in diretta su Facebook.

Sono quattro le persone che hanno aperto il fuoco nei luoghi di culto, dove si trovavano centinaia di persone. Su dei video sui social si vedono i nomi di Luca Traini ed altri assassini di immigrati sui caricatori delle armi.

“Ho sentito le urla delle persone colpito, avevo i killer alla mia destra ed alla mia sinistra”, a parlare una persona sopravvissuta in una delle due moschee a Christchurch. La moschea di Al Noor è una delle due colpite durante la preghiera del Venerdì.

L’attentatore è Brenton Tarrant, che si definisce “uomo bianco”, per differenziarsi, secondo lui, dalle sue vittime. Ha citato Anders Breivik, il norvegese che nel 2011 fece una strage con 77 vittime ad Utoya, in Norvegia.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here