Caso Boeing 737 Max 8, le scatole nere arrivano a Parigi per l’analisi

boeing 737 max 8 scatole nere

Dopo l’incidente in Etiopia del Boeing 737 Max 8 si è aperta una questione sulla sicurezza offerta da tale modello, con molti stati che hanno messo a terra quel particolare aereo, causando il crollo in borsa per la Boeing.

Le scatole nere sono arrivate a Parigi, dopo che il governo tedesco ha negato l’invio alle sue agenzie, forse per non creare un precedente con gli Stati Uniti di Trump, che già ha penalizzato la Germania con i dazi, per essere analizzate e controllare cosa è andato storto nel Boeing 737 Max 8.

La Boeing è accusata di aver inserito un software non stabile su quel modello di aereo, che è stato modificato negli ultimi anni per renderlo più efficente sui consumi. I risultati delle analisi delle scatole nere saranno fondamentali per le sorti di quel modello di veicolo. Se dovessero essere confermati i problemi al software, la Boeing potrebbe essere costretta a ritirare dal mercato i 737 Max 8, con conseguente danno economico e d’immagine.