Attacco Nuova Zelanda, Facebook ha rimosso 1,5 milioni di video dell’attentato

ACQUISTI

Più di un milione e mezzo di video rimossi dai social, che mostravano le scene della strage a Christchurch, come ha riferito la responsabile di Facebook in Nuova Zelanda, Mia Garlick. Segno che Facebook è attento al terrorismo e cerca di contrastarlo dove è possibile.

La responsabile di Facebook ha fatto notare lo sforzo fatto dal social network per non far diffondere i video della strage, con l’attentatore, Brenton Tarrant che aveva trasmesso in diretta la sua operazione ed il video stava diventando virale in rete.

Inoltre un pacco sospetto è stato fermato a Dunedin, sempre in Nuova Zelanda, con la premier che ieri aveva dichiarato maggiori controlli, proprio per evitare nuovi attacchi come quello di Christchurch. La zona è stata evacuata e sono intervenute le forze dell’ordine con gli artificeri.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 maggio: oltre 10 mila casi positivi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 5 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img