Nuova Zelanda, stretta sulle armi per volontà della premier. Isis: ci vendicheremo

ACQUISTI

Il governo neozelandese sta per prendere delle contromisure sulle armi, con una riforma sulla vendita sulle armi che sarà resa legge in dieci giorni, secondo quanto comunicato dalla premier della Nuova Zelanda, Jacinda Ardern.

L’attacco di Christchurch ha colpito il paese intero ed ora il governo vuole arginare gli effetti ed i rischi di emulazione, per ora iniziando con controlli più severi alle frontiere ed una stretta sulla vendita di armi. Così facendo si pensa di poter tener sotto controllo eventuali altri terroristi come Brenton Tarrant, ma anche esponenti dell’Isis che potrebbero cercare vendetta.

Proprio l’Isis ha fatto sapere ai suoi seguaci che è in atto una “guerra dei Crociati”, con dei messaggi su Telegram il 15 marzo ha parlato apertamenta di vendetta. Alcuni siti legati ad Al Qaida invitano ad attaccare chiese cattoliche come segno di risposta.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 17 maggio: 3 mila casi positivi. Calo dei tamponi

I dati di oggi 17 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img