Brexit, Barnier: “Londra decida in fretta cosa fare”

ACQUISTI

Il responsabile per la Brexit per l’Unione Europea, Michel Barnier, colui che deve gestire le negoziazioni tra Londra e Bruxelles, ha mandato un chiaro messaggio alla premier britannica, Theresa May, sulla decisione in merito all’accordo trovato tra le due parti.

A dieci giorni dalla Brexit, il 29 marzo 2019, il governo inglese ancora non ha trovato un piano da presentare a Bruxelles, dopo aver bocciato sia l’hard brexit, sia l’accordo trovato dalla May con l’Unione Europea.

Dalle fonti interne si parla di una richiesta di rinvio, che la May dovrebbe presentare all’Europa, ma Barnier sottolinea come la richiesta debba essere giustificata e chiara nei tempi. Un rinvio breve è considerato diverso dall’Europa rispetto ad un rinvio lungo, con piani e modalità diverse di cui Londra si dovrebbe far carico. Michel Barnier parla a nome dei 27 stati europei che hanno già espresso pareri favorevoli al rinvio, ma questo deve essere motivato da un piano.

Barnier ha chiarito che non sarà concesso un rinvio lungo per “cercare di far approvare l’accordo già preso con l’UE”, anche perché il Parlamento inglese lo ha già bocciato e l’Europa non ha intenzione di modificarlo nuovamente.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Black Friday, super sconto per abbonamento 12 mesi del PlayStation Plus

In super sconto l'abbonamento del PlayStation Plus per la settimana del Black Friday, con un prezzo fissato a 39,99...
spot_img