Brexit, intesa tra UE e Londra, rinvio fino al 22 maggio se approvato l’accordo May

brexit consiglio europeo

Ieri sera il vertice tra i paesi europei ha deciso la linea da seguire per la Brexit, rispondendo alle richieste della May, che chiedeva una proroga fino al 30 giugno 2019.

La proposta dell’Unione Europa è stata quella di due date di possibile rinvio, il 22 maggio se Londra dovesse approvare l’accordo firmato dalla May con Bruxelles, oppure il 12 aprile se l’accordo verrà nuovamente bocciato dal Parlamento inglese.

L’Europa non vuole fornire ulteriori proroghe brevi, questo a causa delle elezioni europee, alle quali il Regno Unito dovrebbe poi prendere parte, con un rinvio oltre il 26 maggio. D’altra parte il governo britannico ha già bocciato due volte l’accordo e secondo lo speaker della Camera, John Bercow, non è possibile metterlo nuovamente in votazione senza modifiche, il che vorrebbe dire andare alla proroga del 12 aprile, per prepararsi ad un no deal od a un rinvio più lungo, per indire nuove elezioni od un nuovo referendum.