Brexit, non riconosciuta la petizione sulla Brexit, che aveva raggiunto 6 milioni di voti

ACQUISTI

Il governo britannico ha rigettato formalmente alla petizione messa online la scorsa settimana, per la revoca dell’art. 50, che aveva raggiunto quasi 6 milioni di voti.

Il ministero per la Brexit ha commentato la petizione, sostenendo che non ha valore legale, e che non è possibile revocare la Brexit dopo l’esito del referendum del 2016. Inoltre ha aggiunto che le elezioni politiche del 2017 hanno visto come l’80% degli elettori ha votato Labour o Tory, partiti che dicevano di voler rispettare l’esito del referendum. La petizione viene considerata “notevole” in fatto di numeri, ma si ricorda anche che 17 milioni votarono per il Leave.

“Non attuare la Brexit minerebbe la fiducia dell’elettorato, un rischio per la democrazia”, ha dichiarato il ministero della Brexit, dando, quindi, una linea netta per i prossimi passaggi in Parlamento, dove si voterà anche per la revoca dell’art. 50.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img