Tav, l’Unione Europea finanzierà il 50% della tratta

ACQUISTI

L’Unione Europea ha alzato i finanziamenti per il corridoio del Mediterraneo e la digitalizzazione, con il risultato che anche la Tav Torino-Lione subirà dei benefici a livello economico, con un passaggio dal 40% di finanziamenti europei al 50%.

Ad annunciarlo è stato l’assessore ai trasporti, Francesco Balocco, il quale ha partecipato alla visita a Mantova della coordinatrice Europea del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova. La notizia era stata anticipata qualche settimana fa, all’interno del dibattito sulla Tav, che ha visto il governo provare a bloccare l’opera inserendo clausole di dissolvenza nei bandi.

I fondi, che fanno parte di un progetto europeo che comprende la decarbonizzazione, la digitalizzazione e l’interoperabilità, sono stati aumentati al 50% dall’Unione Europea. Gli Stati membri dovranno farsi carico della restante parte dei costi per attuare i nuovi progetti. Nel caso italiano, la contribuzione sulla Tav passa così a meno di 3 miliardi.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 5 maggio: oltre 10 mila casi positivi. Salgono i tamponi

I dati di oggi 5 maggio sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img