Ocse: “Via Quota 100, crea diseguaglianze. Il reddito di cittadinanza è un rischio per il nero”

ACQUISTI

Un rapporto dell’Ocse si schiera contro le due manovre simbolo del governo Conte, Quota 100 ed il Reddito di cittadinanza. Secondo l’istituto i pre-prensionamenti andranno a creare disuguaglianze intergenerazionali e faranno crescere il debito pubblico.

Sul Reddito di cittadinanza il riferimento dell’Organismo per lo sviluppo economico è il nero, che rischia di venire incentivato dalle modalità di erogazione del reddito. Sulla misura l’Ocse dà alcuni consigli all’Italia: “Occorre potenziare i centri per l’impiego, i centri informatici ed investire in risorse umane e meccanismi di profilazione”.

Inoltre l’Ocse fa notare come non ci siano misure per diminuire il cuneo fiscale dei lavoratori a basso reddito, oltre a quelle riguardanti misure sociali e previdenziali che vadano ad incidere sui costi del datore di lavoro.

Il governo italiano per ora non ha commentato le precisazioni dell’Ocse, che arrivano dopo un taglio delle stime di crescita del mese scorso. Il mese prossimo dovrebbe partire l’erogazione del reddito di cittadinanza, con oltre 850 mila domande arrivate.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus Lombardia, tutti i dati di oggi 18 ottobre

I dati di oggi 18 ottobre sul coronavirus in Lombardia sono stati forniti dalla Regione. Nei giorni scorsi c'è...
spot_img