Pubblicata la prima immagine di un buco nero

Da leggere

Palermo, trovato il corpo di una donna: potrebbe essere di Viviana Parisi

Il corpo di una donna è stato ritrovato nei boschi di Caronia, in provincia di messina, dove...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 agosto: i contagi restano alti (+347). Superati i 250 mila positivi

I dati di oggi 8 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Beirut, continuano le proteste: “Via questo governo”. Macron organizza conferenza dei Paesi donatori

Continuano le proteste in strada a Beirut, in Libano, dopo l'esplosione dei giorni scorsi che ha provocato...

Acquisti

Le migliori Cuffie In-Ear con Cavo del 2020, guida all’acquisto

Uno dei segmenti di cuffie più ambiti e ricercati è quello "in-ear", che al suo interno ha...

Samsung Galaxy S20 e Note 20 Ultra 5G, smartphone top di gamma con fotocamera da 108MP

Oggi è stato ufficializzato il nuovo Samsung Galaxy S20 Ultra, che aggiunge nuove funzionalità al già presente...

Miglior climatizzatore senza unità esterna 2020, prezzi e confronto dei modelli

Con l'arrivo dell'estate sono iniziati gli acquisti dei climatizzatori, con un boom delle vendite per quelli senza...

È stata pubblicata la prima immagine di un buco nero, dopo che ne è stata dimostrata l’esistenza nel 2016 con le onde gravitazionali, la prima prova concreta dell’esistenza di questi oggetti cosmici.

La fotografia è stata realizzata nella galassia Virgo A (M87), distante dalla Terra circa 55 milioni di anni luce. Un successo per i numerosi scienziati che hanno lavorato al progetto “Event Horizon Telescope”, con molti telescopi impiegati per arrivare ad ottenere l’immagine di un buco nero. L’utilizzo di molti telescopi è stato necessario per garantire una risoluzione accettabile dell’immagine del buco nero.

Fotografie di buchi neri finora sono state rese impossibili dalla distanza e dalle attrazioni gravitazionali che non consentono il passaggio di luce. Gli scienziati hanno “captato” l’orizzonte degli eventi, come suggerisce il nome del progetto, cioè il punto di non ritorno del buco nero. Il direttore del progetto, Sheperd Doeleman, con sede ad Harvard, ha espresso soddisfazione per i risultati raggiunti: “Una generazione fa questo non sarebbe stato possibile”, ha dichiarato lo scienziato.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,554FansLike
2,360FollowersFollow
393FollowersFollow

Ultime notizie

Palermo, trovato il corpo di una donna: potrebbe essere di Viviana Parisi

Il corpo di una donna è stato ritrovato nei boschi di Caronia, in provincia di messina, dove...

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 8 agosto: i contagi restano alti (+347). Superati i 250 mila positivi

I dati di oggi 8 agosto sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nella giornata di ieri...

Beirut, continuano le proteste: “Via questo governo”. Macron organizza conferenza dei Paesi donatori

Continuano le proteste in strada a Beirut, in Libano, dopo l'esplosione dei giorni scorsi che ha provocato oltre 130 morti e 60...

F1, pole di Bottas a Silverstone. Secondo Hamilton, ottavo Leclerc

Valteri Bottas ha conquistato la pole position del Gran Premio di Silverstone, davanti a Lewis Hamilton e Niko Hulkenberg. Solo ottavo Charles...

Altri articoli