The Division 2, arrivano le scuse di Ubisoft dopo l’insulto omofobo nel gioco

the division 2 ubisoft faggot

Una grana per una delle case di sviluppo più famose al mondo, Ubisoft, che ha riscosso molto successo nelle vendite di The Division 2, ma che si è scontrata con un problema legato ad un’immagine presente nel gioco, che ha indignato molti utenti.

Nel rappresentare fedelmente la città di Washington DC, Ubisoft ha fatto un grande lavoro a livello di design e definizione del dettaglio, ma qualcosa è sfuggito ai programmatori, ed un murale all’interno della città ha generato critiche da molti utenti, creando un caso.

Nell’immagine veniva rielaborata una copertina della band Black Flag, nella quale era raffigurato un poliziotto. Gli sviluppatori hanno sostituito la pistola con una ciambella, ma nell’identificativo del poliziotto è rimasto un rielaborato “FA6607”, che fa riferimento alla parola “faggot”, utilizzata in maniera dispregiativa dagli anglosassoni verso gli omosessuali.

La comunità omosessuale ha iniziato a protestare, facendo diventare virale il caso. Ubisoft ha subito rimosso il murale con l’ultima patch, scusandosi pubblicamente verso il pubblico.