Salta il “Salva-Roma”, il M5S diserta il Cdm: “Ci vediamo in Parlamento”

salvini salva roma conte

Momenti di tensione nel Consiglio dei Ministri che doveva approvare il decreto Crescita, con la norma “Salva Roma” che alla fine è saltata, con Salvini che ha ottenuto lo scorporamento della riforma, da ripresentare, nel caso, in un decreto ad hoc dedicato a tutti i comuni in difficoltà.

“Non siamo i tuoi passacarte”, avrebbe detto il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, a Matteo Salvini, leader della Lega che nei giorni scorsi si era opposto al “Salva Roma”. Nel Consiglio dei Ministri si segnalano le assenze di tutti i ministri in quota M5S, l’unica presente era Barbara Lezzi, Ministro per il Sud. È lo stesso Conte a confermare che il “Salva Roma” potrà essere ripresentato in Parlamento.

Il Movimento 5 Stelle ha annunciato battaglia in Parlamento, quando il decreto dovrà essere convertito in legge. Inoltre il M5S ha chiesto ufficialmente le dimissioni del sottosegretario Armando Siri, indagato per una questione di tangenti a Palermo.