Talpa all’interno del Campidoglio: avverte Casapound sull’assegnazione delle case

ACQUISTI

Le proteste di Casapound in molte case assegnate a stranieri a Roma, hanno fatto partire le indagini della Guardia di Finanza e della Digos, secondo le ipotesi ci sarebbe una talpa all’interno degli uffici di Roma.

Un dipendente avente accesso a informazioni riservate negli uffici comunali, il quale segnalerebbe poi a Casapound il nome e la nazionalità dei beneficiari delle case popolari, oltre l’indirizzo dell’abitazione. Questa procedura avrebbe l’obiettivo di consentire a Casapound di presidiare l’abitazione, in modo tale da dare inizio alle proteste all’arrivo dei beneficiari della casa popolare.

C’è un’inchiesta aperta da parte della procura regionale della Corte dei conti, su cui stanno indagando finanzieri e funzionari della Digos. Al centro delle indagini ci sarebbe una maestra d’asilo, che coordinata con altre persone, farebbe trapelare le informazioni dagli uffici comunali agli esponenti di Casapound. “Io lavoro e basta, è assurdo”, queste le parole della maestra d’asilo, rilasciate dopo essere stata indagata per questa vicenda.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img