Roma, il giovane che ha sparato ai ladri: “Non sapevo fosse ferito”

ACQUISTI

Ha rilasciato delle dichiarazioni il giovane di 29 anni che ha sparato a tre ladri che erano entrati in casa la sera del 26 aprile, in quello che potrebbe essere il primo caso di applicazione della nuova legge sulla legittima difesa.

Si chiama Andrea Pulone, il 29enne che ha tirato fuori l’arma da fuoco e sparato quella notte. “Non ho sparato contro di loro, mi hanno detto successivamente che uno di loro era rimasto ferito”, queste le parole del giovane, ancora evidentemente turbato per la situazione.

“Il vantaggio di avere una pistola è stato quello di dissuadere i ladri, non so quanti colpi ho sparato, in quel momento gli spari mi sembravano micce”, ha spiegato Andrea Pulone ai giornalisti. La procura di Roma ha aperto un’indagine sulla vicenda, per stabilire se ci sia stato un eccesso di legittima difesa, considerato che il giovane ladro è stato trasportato in ospedale in condizioni critiche.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 26 settembre: 3 mila casi positivi. Altri 44 morti

I dati di oggi 26 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...
spot_img