Sono scattati i nuovi dazi da 200 miliardi tra USA e Cina. Pechino: “Prenderemo contromisure”

cina dazi 200 miliardi

Non è stato trovato l’accordo tra USA e Cina, che doveva evitare l’entrata in vigore dei nuovi dazi su 200 miliardi di importazioni, i quali diventano attivi oggi. I vertici di Pechino hanno avuto una cena a Washington, con l’obiettivo di evitare l’entrata in vigore dei dazi, ma non sono riusciti a mediare con Trump.

Da oggi le tariffe di dazi per 200 miliardi di dollari di importazioni dalla Cina salgono dal 10% al 25%, un aumento considerevole, voluto da Trump per “proteggere” il mercato americano. Pechino ha annunciato che risponderà con delle contromisure, ma anncora non sono chiare.

Oggi i due negoziatori, il vicepresidente Liu He e Robert Lighthizer, torneranno a sedersi allo stesso tavolo, per trovare una quadra che possa andare bene sia ad USA, sia alla Cina. Le borse per ora hanno aperto in positivo, dopo il calo dei giorni scorsi di quelle cinese, proprio per l’annuncio dei dazi.