Tangenti, indagato il presidente di Confindustria Lombardia, Marco Bonometti

bonometti indagato tangenti confindustria

La Dda di Milano ha indagato il presidente di Confindustria della Lombardia, Marco Bonometti, oltre ad essere al capo dell’azienda Officine Meccaniche Rezzatesi, per finanziamenti illeciti che è legata al blitz delle scorse settimane, che hanno portato a 43 arresti in Regione.

Il presidente Marco Bonometti è stato già interrogato dai Pm, viene considerato vicino a Forza Italia e l’accusa riguarda una presunta tangente di 30 mila euro, versata ad un politico. Per ora Confindustria non ha commentato la vicenda, in attesa di ulteriori informazioni.

Secondo l’accusa lo scambio di denaro sarebbe avvenuto in maniera particolare, in cambio di un testo online, che però risulta scaricabile gratuitamente sui siti di tesi di laurea. In merito le indagini stanno andando avanti, per accertare l’accaduto, con l’integrazione anche delle dichiarazioni di Bonometti ai Pm. Ci sono altre due persone che sono indagate per lo stesso motivo, inoltre gli inquirenti fanno sapere che anche un altro imprenditore aveva pagato migliaia di euro per poche righe di testo che erano rintracciabili anche online.