Mafia, blitz dei Carabinieri tra Veneto e Puglia: estorsione e spaccio di droga

mafia verona puglia arresti

Una maxi operazione per smantellare un sistema mafioso collegato tra Veneto e Puglia, che aveva come business principale quello delle estorsioni e del traffico di droga.

Sono venti le persone che sono state arrestate, con le misure cautelari che sono state emesse dal Gip del Tribunale di Venezia, su richiesta della Procura antimafia, che opera nel territorio veneto. Le indagini sono state portate avanti dal nucleo investigativo dei Carabinieri di Verona.

Le accuse sono di associazione di stampo mafioso e finalizzata allo spaccio di droga ed alle estorsioni. Gli arresti sono stati effettuati tra il Veneto e la Puglia, nello specifico nelle province di Verona e Bari, con supporto delle unità cinofili e dei nuclei elicotteri.

Secondo gli inquirenti il gruppo criminale operava a Verona da alcuni anni. Maggiori dettagli saranno svelati nel corso di una Conferenza stampa che si terrà nella sede della Procura di Venezia, dove sono partiti gli ordini di arresto.