Roma, 65 persone indagate di Casapound e Forza Nuova per i disordini contro i rom

ACQUISTI

La Procura di Roma ha deciso di procedere alle indagini su 41 persone che sono rimaste coinvolte nei disordini a Torre Maura, durante l’arrivo al centro di accoglienza di alcune persone rom.

Alcune delle persone indagate fanno parte o si considerano militanti di Casapound e Forza Nuove, formazioni di estrema destra che si erano schierate contro l’arrivo nel quartiere di famiglie rom, alle quali si erano uniti i residenti del quartiere, con delle proteste che hanno preso la scena mediatica, soprattutto per il caso legato ai panini calpestati.

I reati contestati dalla Procura sono istigazione all’odio razziale, violenza privata ed apologia di fascismo. Inoltre ci sono altre 24 persone indagate appartenenti a Casapound e Forza Nuova per i disordini a Casal Bruciato, durante l’assegnazione di una casa popolare ad una famiglia rom, con tentativi di impedire all’assegnataria di entrare nello stabile.

Per un corteo non autorizzato, invece, sono indagate altre 16 persone, svolto sempre a Casal Bruciato nella giornata dell’8 maggio. La vicenda legata ai rom ha preso il centro mediatico da alcune settimane, con anche l’intervento della sindaca Raggi, che si era recata nello stabile a Casal Bruciato.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img