Sea Watch, Salvini sfida Conte: “Porti chiusi, non c’è premier che tenga”

sea watch salvini premier conte

Un nuovo scontro di governo nella giornata di oggi, dopo il caso sui corrotti questa volta sul caso Sea Watch, con il Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che prima ha diramato una diffida ad entrare in acque territoriali italiane verso la nave, poi è andato allo scontro con il premier Conte, tirandolo in ballo nella questione.

“I porti sono chiusi, non c’è Presidente del Consiglio che tenga”, queste le parole di Salvini che fanno infuriare il Movimento 5 Stelle, che con Di Maio ha subito risposto: “C’è chi vuole alzare il livello dello scontro, pieno sostegno nel Presidente del Consiglio. Abbiamo già avuto un uomo solo al comando”.

Salvini ha scritto molto sulla Sea Watch nella giornata di oggi, ribadendo più volte sui social la linea dei porti chiusi, con la diffida che per ora ha fatto invertire la rotta alla Sea Watch, che sembra diretta verso la Tunisia. “C’è una nave olandese che vuole arrivare in Italia ad ogni costo, io dico no, assolutamente no”, questo uno dei messaggi inviati sui social dal Ministro dell’Interno, che sta monitorando la situazione al Viminale, dal quale è arrivata una nota: “Vada in Turchia”.