Sea Watch 3 ad un miglio da Lampedusa: “Attende istruzioni”

ACQUISTI

La nave Sea Watch 3 è di fianco alle coste di Lampedusa, ad meno di un miglio, in “attesa di istruzioni” da parte del Viminale. Al momento è ancorata vicino la costa, dopo aver deciso di entrare in acque territoriali italiane, creando un problema alle autorità italiane, che ne avevano vietata l’entrata.

Nella giornata di oggi è arrivata anche una lettera dell’Onu sul tema dei diritti umani e del Decreto Sicurezza-bis, con la Farnesina che ha risposto che le osservazioni saranno discusse con attenzione dal Governo. Il Viminale ha risposto dopo qualche ora alla lettera ricevuta dall’Onu: “Pensino al Venezuela, il Viminale non ha sottovalutato la lettera ricevuta dall’Alto Commissariato per i Diritti Umani. Dedichi le energie alla crisi umanitaria in Venezuela, anziché fare campagna elettorale in Italia. Il Decreto Sicurezza-bis è necessario ed ineccepibile”.

La Sea Watch aveva soccorso 65 migranti al largo della Libia, con 18 di loro che erano stati fatti sbarcare dal Viminale, i minori con i genitori, mentre 47 persone sono rimaste a bordo, con una diffida da parte del Ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ad entrare in acque italiane. L’Ong tedesca ha segnalato uno “stato d’emergenza a bordo” ed attende ora istruzioni dal governo italiano.

Nei giorni scorsi Salvini aveva attaccato anche il premier Conte sulla questione, sostenendo che sulle navi avrebbe deciso lui, creando uno scontro all’interno del Governo. Mentre dalle opposizioni la leader di Fratelli d’Italia rilancia ed invoca lo sbarco, per poi consentire l’affondo della nave, come ha scritto su Twitter Giorgia Meloni.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img