Confindustria, Boccia: “Se rispetto norme Ue, la manovra sarà di 32 miliardi”

ACQUISTI

Oggi si è tenuta la assemblea degli industriali per il 2019, con il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, che ha lanciato alcuni appelli al governo, alla presenza in sala del capo dello Stato, Sergio Mattarella, e del premier, Giuseppe Conte.

“La prossima legge di Bilancio non sarà indolore”, a dirlo è Vincenzo Boccia, lanciando l’allarme sui conti pubblici e la possibilità che il debito pubblico venga aumentato di molto, nonostante le rassicurazioni del governo, visto che i miliardi da trovare sono più di 30. “Se l’Italia volesse rispettare alla lettera le norme Ue, ci troveremmo di fronte ad una manovra di Bilancio da 32 miliardi”, così ha spiegato la sua posizione il presidente di Confindustria.

Un lungo applauso per il capo dello Stato al suo arrivo all’Auditorium Parco della Musica, a Roma, dove si teneva l’assemblea degli industriali. Presenti anche la presidente del Senato, Maria Alberti Elisabetta Casellati ed il vicepremier Luigi Di Maio.

Durante l’assemblea, l’ultima di Boccia come presidente, essendo a fine mandato, è intervenuto anche il premier Conte, che ha citato De Gasperi: “Ringrazio gli imprenditori ed a come contribuite al progresso dell’Italia, il compito dell’uomo politico, come diceva De Gasperi, è realizzare”, ha concluso il Presidente del Consiglio.

spot_img

SEZIONI

spot_img
spot_img

Ultime notizie

Libri Scolastici 2022/2023 in offerta: la guida all’acquisto

Un nuovo anno scolastico è iniziato nelle classi degli studenti italiani, quello 2022/2023 che segna anche il ritorno alla...
spot_img