Siria, liberato Alessandro Sandrini, rapito nel 2016

liberato alessandro sandrini

È stato liberato, dal gruppo “governo di Salvezza”, Alessandro Sandrini, rapito nel 2016 al confine tra Turchia e Siria. A darne la conferma è stata la stessa forza antigovernativa, mettendo la foto di Alessandro Sandrini sui social.

La liberazione è avvenuta nella città di Idlib, ed è stata ufficializzata da alcuni esponenti del “governo di Salvezza” e dell’autoproclamato Ministro dell’Interno, Jabhat al-Nusra, che ha spiegato come la polizia abbia agito avendo informazioni su un ostaggio straniero rapito da una banda criminale. La banda criminale, come ha comunicato il “governo della Salvezza” è composta da persone esperte in rapimenti.

Secondo quanto riportato dal post social, ci sarebbe stata una negoziazione con il gruppo criminale, prima che Alessandro Sandrini sia stato consegnato alla polizia. Il governo italiano sarebbe già stato contattato per la consegna, ma al momento ancora non ci sono dichiarazioni di esponenti dell’esecutivo in Italia.