Banksy allontanato a Venezia dai vigili urbani

banksy allontanato venezia polizia

L’artista Banksy, molto noto alle cronache, è stato allontanato dai vigili urbani di Venezia dopo che aveva esposto una sua opera nel bacino San Marco. Ufficialmente è stato allontanato perché non disponeva di autorizzazione.

Il fatto è avvenuto lo scorso 9 maggio, a margine della Biennale di Venezia, a due giorni dall’apertura ufficiale. Lo ha reso noto con un video su Instagram l’artista, che si era anche lamentato per non essere stato invitato: “Per qualche motivo non ho ricevuto l’invito” e probabilmente per questo aveva deciso di andare in Piazza San Marco ad esporre una sua opera.

In un video su Instagram ha raccontato la sua esposizione, con annesso allontamento delle forze dell’ordine, con sullo sfondo l’immagine di una nave da crociera. La sua opera “Venice in oil” era in un quadro scomposto. “Eravamo stati allertati dai ‘Guardians’ – racconta il comandante della Polizia Municipale – e due agenti sono andati a chiedere in inglese se la persona avesse l’autorizzazione, invitata poi ad allontanarsi, senza multa”, ha spiegato Marco Agostini.