Europee, Salvini: “Se la Lega sarà primo partito, nessun rimpasto”

salvini elezioni europee rimpasto governo

A ridosso delle elezioni europee, previste per domenica prossima, il leader della Lega ha parlato dei possibili risultati che potranno uscire dal voto, con il suo partito in vetta nei sondaggi e che cerca la conferma nei seggi.

“Se la Lega sarà il primo partito, non chiederò poltrone”, ha annunciato il Ministro dell’Interno, nonché leader della Lega, ribadendo che con una vittoria alle europee “la flat tax si farà”. Salvini ha chiarito questo punto rispondendo a chi chiedeva se con una vittoria della Lega ci sarebbe stato un rimpasto di governo.

“La priorità è abbassare le tasse, come abbiamo scritto nel Contratto di Governo, con la flat tax si aiutano le famiglie”, ha spiegato Salvini. Inoltre ha voluto parlare di un altro tema non strettamente correlato alle elezioni, il reato di abuso di ufficio, che secondo Salvini andrebbe tolto.

“Voglio scommettere sulla buona fede degli italiani, degli impenditori e dei sindaci. Bisogna snellire la burocrazia, se uno ruba paga, se a rubare è un pubblico ufficiale, pagherà doppio, ma non si può bloccare tutto per la presunzione di colpevolezza”, ha dichiarato il vicepremier leghista.

Intanto Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, continua a ribadire che l’alleanza più plausibile è quella tra la Lega ed il suo partito, facendo fuori, di fatto, Berlusconi e Forza Italia dalla coalizione di centrodestra.