Tria pronto ad evitare la manovra correttiva: “Da Reddito e Quota 100 risparmi per 3 miliardi”

Da leggere

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 20 settembre: altri 1.587 casi, calano i tamponi

I dati di oggi 20 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Pompeo sfida il Vaticano: ritiri gli accordi con Pechino o perderà autorità morale

Il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, si è scagliato contro il Vaticano, per via degli accordi...

Sea Watch 4, ispezione e fermo della nave

La nave Sea Watch 4 è stata fermata nella zona di Palermo, dopo 11 ore di ispezione...

Acquisti

I migliori zaini da montagna 2020: recensioni e prezzi su Amazon

In questo periodo molte persone sfruttano la stagione per effettuare delle escursioni in montagna, ma spesso quello...

Migliori smartwatch 2020: opinioni e guida all’acquisto

Negli ultimi anni la vendita di smartwatch è aumentata in maniera esponenziale, con diversi dispositivi a seconda...

Migliore lavasciuga 2020: opinioni e guida all’acquisto

Con l'avvento delle asciugatrici casalinghe qualche anno fa, il mercato è diventato denso di offerte di nuovi...

Il Ministro dell’Economia, Giovanni Tria, è al lavoro per evitare la manovra correttiva richiesta dalla Commissione europea, con la minaccia della procedura di infrazione, cercando di far tornare i conti ed abbassare il deficit per il 2019.

Tria aveva già dichiarato che con una maggiore crescita nel 2019 sarebbe stato più facile rientrare nel rapporto deficit/Pil richiesto dalla Commissione, sul 2,1%, proprio grazie ad un miglioramento del denominatore, che avrebbe abbassato il rapporto. Inoltre oggi il ministro fa sapere che ci saranno risparmi per 3 miliardi, rispetto ai numeri inseriti in manovra, per Quota 100 e Reddito di cittadinanza.

Per ora la stima ufficiale è di un risparmio di 1,3 miliardi, ma la cifra potrebbe arrivare ai 3 miliardi che auspica Tria, in questo caso il deficit sarebbe portato al 2%, al di sotto delle richieste della Commissione. Anche se le richieste non sono tanto in valori nominali, ma vanno ad impattare sul bilancio strutturale, che è in peggioramento rispetto allo scorso anno, con l’Europa che chiede di migliorare l’output gap di uno 0,6.

Se il deficit venisse portato al 2,1% come vorrebbe Tria, anche il saldo strutturale migliorerebbe di uno 0,2 invece di peggiorare dello 0,6, a cui va aggiunta una flessibilità extra di 0,2 concessa dalla Commissione per far fronte alla ricostruzione del Ponte Morandi ed agli interventi per il rischio idrogeologico.

SEGUICI SUI SOCIAL

4,584FansLike
2,360FollowersFollow
390FollowersFollow

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 20 settembre: altri 1.587 casi, calano i tamponi

I dati di oggi 20 settembre sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via...

Pompeo sfida il Vaticano: ritiri gli accordi con Pechino o perderà autorità morale

Il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, si è scagliato contro il Vaticano, per via degli accordi con la Cina sulla nomina...

Sea Watch 4, ispezione e fermo della nave

La nave Sea Watch 4 è stata fermata nella zona di Palermo, dopo 11 ore di ispezione da parte degli ispettori. Polemica...

Elezioni, affluenza alle 12: 12,34%. Alta per le regionali

L'affluenza alle ore 12 per quanto riguarda il referendum è al 12,34%, un valore abbastanza alto, trainato dalle regioni dove di vota,...

Altri articoli