Arrestati per corruzione Paolo Arata ed il figlio, coinvolti nel caso Siri

arrestato paolo arata corruzione

Il gip di Palermo, Guglielmo Nicastro, su richiesta della Dda, ha emesso gli ordini di arresto per Paolo Arata ed il figlio Francesco, entrambi coinvolti nel caso Siri legato all’eolico. Paolo Arata è ex consulente della Lega ed ex deputato di Forza Italia. Le accuse sono di riciclaggio, corruzione ed intestazione fittizia di beni.

L’indagine è iniziata mesi fa su Paolo Arata, in merito a delle tangenti su dei lavori sull’eolico che coinvolgono Nicastri, già condannato ed ora in carcere, dopo che gli sono stati tolti i domiciliari perché li utilizzava per fare affari illeciti.

La notifica di arresto è stata notificata in carcere anche a Nicastri ed al figlio Manlio, per gli stessi reati. Un ex funzionario all’Assessorato dell’Energia, Alberto Tinnirello, è stato arrestato anche lui e posto agli arresti domiciliari per corruzione.

Una parte dell’inchiesta mostrava come l’ex sottosegretario della Lega, Armando Siri, avesse ricevuto una tangente per un emendamento al Def su provvedimenti dell’eolico. Non emergono nuove intercettazioni a riguardo di Siri, ma ora l’inchiesta si fa più concreta, con gli arresti dei protagonisti.