Scuola, nuove norme per i precari: assunzioni per 50mila persone

scuola concorsi precari bussetti

Il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, ha annunciato una riforma “salva-precari” che porterà oltre 50mila nuove assunzioni nella scuola, con due concorsi per la scuola secondaria. Inoltre si aggiungeranno 17mila posti per bandi di infanzia e primaria.

L’annuncio è stato dato dal ministro a termine dell’incontro con i sindacati della scuola. Saranno assunti dei precari “storici”, oltre ad una “nuova stagione di assunzioni per insegnati nella scuola secondaria”, come ha riferito Bussetti. Nell’accordo siglato il governo si impegna a varare, nei prossimi mesi, alcune norme per assunzioni e bandi nella scuola.

“Iniziamo un percorso che ci porterà a dare una risposta al precariato nella scuola, che ha raggiunto livelli altissimi e rischia di compromettere il sistema scolastico”, ha affermato il ministro. Per i docenti che hanno già lavorato tre anni saranno stabiliti percorsi che li porteranno a conseguire l’abilitazione all’insegnamento.

Un concorso da 24mila posti sarà dedicato a docenti che insegnano da tre anni e che potranno fare domanda nella classe per la quale si vuole concorrere. Altri 24mila posti saranno assegnati con un concorso per laureati, cioè di persone che si apprestano ad entrare nel mondo dell’insegnamento. I sindacati si sono detti soddisfatti dell’accordo siglato.