Nas nei ristoranti etnici, la metà sono irregolari

nas operazione ristoranti etnici all you can eat

Maxi operazione dei Nas nei ristoranti etnici, che comprenderebbe anche i popolari “all you can eat”, con metà dei locali ritenuto non idoneo per un’attività di ristorazione. Tra le accuse ci sono la scarsa igiene, cibi scaduti, cibi scongelati e ricongelati, etichette non comprensibili ed importazioni vietate.

Le verifiche dei Nas dei Carabinieri in tutta Italia hanno trovato irregolarità in 242 locali, la metà di quelli esaminati. Secondo quanto riportato la maggioranza sarebbero “all you can eat”, diffussissimi in tutte le regioni, ma con molte irregolarità. Sono state chiuse 22 attività, riscontrate 477 violazioni di norme vigenti e sono state sequestrate 128 tonnellate di cibo, tra cui prodotti ittici e vegetali.

Il sequestro del cibo è avvenuto per mancanza di tracciamento di provenienza, oltre che ad un cattivo stato di conservazione. Sono state rilevate irregolarità anche nei grossisti di alimenti etnici per il 41% di quelli controllati.