Strage Christchurch: Brenton Tarrant si è dichiarato non colpevole

brenton tarrant processo terrorismo

Brenton Tarrant, il suprematista bianco autore della strage di Christchurch in Nuova Zelanda, si è dichiarato non colpevole. Le accuse verso l’uomo di 28 anni sono di omicidio di 51 persone, dopo l’attacco verso due moschee il 15 marzo scorso.

Tramite il suo avvocato ha rigettato le 40 accuse legate al suo attacco, che fu ripreso anche in una diretta su Facebook, oltre a non considerarsi un terrorista. È la prima volta che in Nuova Zelanda una persona viene accusata di atti di terrorismo.

Il processo a Tarrant avverrà il 4 maggio 2020, dopo che le varie sedute psichiatriche hanno dimostrato come l’uomo sia in idoneo per un processo. Le evidenze a suo carico sono chiare, con i video di Facebook che sono stati sequestrati dalle autorità e non sono più online, nei quali si vedeva Tarrant prepararsi alla strage, con i nomi di altri suprematisti sui caricatori delle pistole.