Como, il ragazzo ucciso aveva tirato dell’acqua da una fontanella

Il ragazzo olandese è stato accoltellato ed è morto poco dopo

ACQUISTI

Una lite iniziata per motivi più che futili, quella che ha portato all’omicidio di un giovane olandese di 25 anni, Hans Junior Krupe, alcuni giorni fa. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, avrebbe schizzato un po’ di acqua da una fontanella verso altre persone, che lo hanno ucciso.

La rissa si è sviluppata durante la festa del paese, Veniano, in provincia di Como, con il killer che è un uomo di 47 anni, Gabriele Luraschi, operaio padre di famiglia, che ha ucciso il ragazzo con un coltello a serramanico. Fermato dalle forze dell’ordine ha subito confessato ed è stato accusato di omicidio volontario e detenzione abusiva di arma bianca.

I fatti sono accaduti intorno le 22.30 nel parco sportivo di Veniano, a pochi metri dalla pineta di Appiano Gentile. Stando alle ricostruzioni Gabriele Luraschi sarebbe stato raggiunto da uno schizzo d’acqua, che ne ha scaturito degli insulti tra i due ed a quel punto l’omicida ha tirato fuori il coltello. Il ragazzo era ancora vivo quando è stato soccorso, ma è morto un’ora dopo in ospedale.

SEZIONI

Ultime notizie

Draghi ha nominato Fabrizio Curcio a capo della Protezione Civile

Il premier Draghi ha nominato Fabrizio Curcio a capo della Protezione Civile, al posto di Angelo Borrelli, che viene...