Sampdoria, chiesto il processo per Ferrero

Il presidente Ferrero si sarebbe appropriato dei soldi derivanti dalla cessione di Obiang

massimo ferrero chiesto processo obiang

La Procura di Roma ha chiesto il processo per il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, la figlia Vanessa, il nipote e due manager: sono tutti accusati di appropriazione indebita di denaro, fatture false, impiego di beni di provenienza illecita.

Secondo quanto si apprende dai documenti, uno dei reati sarebbe stato commesso appropriandosi indebitamente dei bonifici esteri arrivati per il trasferimento del giocatore Obiang. L’udienza è stata fissata per il prossimo 20 settembre.

La società di Genova non ha ancora comunicato nulla, nonostante sia legata in parte all’inchiesta, considerato che i soldi proveniente dalla cessione di Obiang erano stati messi presumibilmente a bilancio, mentre poi invece non sono arrivati alla Sampdoria. Nelle prossime ore sono attese le parole ufficiali di Massimo Ferrero, chiamato a difendersi dalle accuse e che dovrà dimostrare dove sono finiti i bonifici per Obiang.