Mattarella su accoglienza: “Prima linea per l’Italia, un dovere di solidarietà”

Il presidente della Repubblica auspica uno sviluppo di una politica comune sull'immigrazione

ACQUISTI

Nella giornata mondiale del rifugiato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha tenuto un discorso sull’immigrazione e sull’accoglienza, affermando il ruolo dell’Italia in prima linea, non solo perché si trova nella posizione più vicina alla Libia.

“L’Italia, in prima linea in fatto di accoglienza ed ai suoi doveri di solidarietà, vede l’impegno nei confronti di chi necessita cure e protezione, come sancito dalla Convenzione di Ginevra del 1951, uno dei principi della nostra Costituzione”, ha dichiarato Mattarella.

“Nessuno è in grado di rispondere da solo all’emergenza migranti, sono necessari sforzi e risposte lungimiranti condivisi dalla comunità europea, come sancito dai trattati”, queste le parole in cui il capo dello Stato chiede maggior impegno agli altri stati europei sul fronte migratorio. L’appello del presidente Mattarella è quello dello sviluppo di una politica comune, che possa far fronte al fenomeno migratorio.

SEZIONI

Ultime notizie

Coronavirus, Bollettino Protezione Civile 11 aprile: 15 mila casi. Calano i morti

I dati di oggi 11 aprile sul coronavirus in Italia sono stati forniti dalla Protezione Civile via web. Nei...